Immagine Provenzano a Palermo: “La povertà educativa minorile è uno scandalo moderno”

Provenzano a Palermo: “La povertà educativa minorile è uno scandalo moderno”

13 Settembre 2019

“In tutti questi anni abbiamo lasciato mezzo milione di bambini in povertà educativa minorile al Sud, mezzo milione di giovani hanno lasciato il Mezzogiorno. Dare alle bambine e ai bambini la possibilità di costruirsi un futuro che non sia pesantemente condizionato dal loro luogo di nascita, dal censo e dal grado di istruzione delle loro famiglie non è solo un dovere morale, è per noi un compito che ci affida la Costituzione nel suo articolo più impegnativo, l’art.3”. Lo dice il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, a Palermo in visita presso il Centro TAU nel quartiere Zisa rione Danisinni e la scuola “Piersanti Mattarella Bonagia” di Bonagia, dove sono stati avviati i progetti “Comunità Educante Evoluta Zisa Danisinni” e “Passepartout- Azioni-chiave di prevenzione e contrasto della dispersione scolastica“, selezionati da Con i Bambini. “I problemi del Sud sono tanti – ha chiosato – ma uno da cui partire è la povertà educativa minorile, uno scandalo moderno”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

I servizi per l’infanzia nelle aree con più minori

Tra le città con più minori, solo Trento e Reggio Emilia superano l’obiettivo UE sui posti negli asili nido. L’aggiornamento settimanale dell’Osservatorio #Conibambini.

Leggi tutto

Lo spot andrà in onda dal 20 al 23 novembre sulle reti Rai.

Leggi tutto
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK