Chi siamo

L’impresa sociale Con i Bambini è una società senza scopo di lucro costituita il 15 giugno 2016 per attuare i programmi del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, previsti dal Protocollo d’Intesa stipulato il 29 aprile 2016 tra il Presidente del Consiglio dei Ministri, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e il Presidente di Acri, l’associazione delle Fondazioni di origine bancaria (in attuazione di quanto previsto dall’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208). L’impresa sociale è interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

Con i Bambini ha pubblicato ad oggi 15 bandi (Prima Infanzia 0-6 anni, Adolescenza 11-17, Nuove Generazioni 5-14 anni, Un passo avanti, Ricucire i sogni, Cambio rotta, A braccia aperte, Un domani possibile, Non uno di meno, Comincio da zero, Bando per le comunità educanti, Spazi aggregativi di prossimità, Vicini di scuola, Strumenti per crescere e Tutti inclusi), selezionando complessivamente oltre 400 progetti in tutta Italia, tra cui 32 idee progettuali legate alle iniziative in cofinanziamento con altri enti erogatori e 6 interventi di progettazione partecipata nelle aree del Centro Italia colpite dal terremoto del 2016. Nell’ottobre 2021 è stata promossa l’iniziativa “Con i bambini afghani”, per avviare azioni di accompagnamento educativo e di inclusione di minori e famiglie giunti in Italia dall’Afghanistan. Nella gestione dei bandi, è stato introdotto l’elemento della valutazione di impatto.

I progetti approvati, sostenuti con un contribuito di oltre 338,6 milioni di euro, coinvolgono mezzo milione di bambini e ragazzi insieme alle loro famiglie. Attraverso i progetti sono state messe in rete oltre 7.200 organizzazioni, tra Terzo settore, scuole, enti pubblici e privati rafforzando le “comunità educanti” dei territori. Il racconto delle esperienze avviate è disponibile sul sito percorsiconibambini.it.

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

L’aumento della partecipazione giovanile in Italia

La pandemia ha posto un limite oggettivo alla possibilità di incontrarsi, confrontarsi e partecipare. E con esso, anche alle attività della comunità educante e dei più giovani. Un limite che solo in parte poteva essere compensato grazie all’intervento delle nuove tecnologie. La partecipazione dei più giovani si è scontrata con i limiti posti dalla pandemia. Tuttavia,…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK