Calo demografico: Emilia-Romagna in controtendenza

6 Dicembre 2019

L’Italia risulta sempre più colpita dal calo demografico che, nel corso degli anni, ha causato una riduzione del numero di minori sul territorio. È l’argomento del report settimanale dell’Osservatorio povertà educativa #Conibambini, a cura di Openpolis e Con i Bambini. Di seguito un estratto del rapporto.

La diminuzione del numero dei minori ha inciso in particolar modo sulle regioni del Sud, dove i più giovani sono calati del 6,36% dal 2012 al 2018. Nel Nord Italia, invece, complessivamente la popolazione minorile si è mantenuta stabile nel corso degli anni (+0,07% dal 2012 al 2018).

Tuttavia, tale stabilità non riguarda tutte le regioni settentrionali, dove invece la popolazione minorile è variata in modo molto diverso da un territorio all’altro: i minori aumentano solo in Emilia Romagna (2,69%) e Lombardia (1,60%), mentre in Valle D’Aosta si registra il calo più significativo (-3,1%).

Nonostante l’Emilia Romagna sia emersa rispetto al resto del nord Italia per la crescita della popolazione minorile, è interessante notare che non in tutta la regione si verifica un simile aumento. Osservando il dato a livello provinciale infatti, emerge che la maggior parte delle province registra variazioni ampiamente inferiori alla media regionale del +2,7%.

Parma è la provincia dell’Emilia Romagna in cui i minori sono aumentati più (+7,6% dal 2012 al 2018). Una crescita ampiamente superiore a quella degli altri territori considerati, compresa la città metropolitana di Bologna, seconda con un aumento del 5%. Le prime due, insieme alla provincia di Rimini, sono le uniche a superare la crescita media regionale pari a +2,7%.

calo-demografico-emilia-romagna

 

Su conibambini.openpolis.it è possibile approfondire l’argomento, con dati e mappe su Parma, Reggio Emilia e Piacenza.

L’Osservatorio #Conibambini, realizzato da Con i Bambini e Openpolis nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, fornisce dati e contenuti sul fenomeno in Italia nella modalità di data journalism, in formato aperto e sistematizzati, per stimolare un’informazione basata sui dati. L’obiettivo è promuovere un dibattito informato sulla condizione dei minori in Italia, a partire dalle opportunità educative, culturali e sociali offerte, ed aiutare il decisore attraverso l’elaborazione di analisi e approfondimenti originali.

L’elenco dei report in formato pdf è disponibile su Ebook e Dossier Con i Bambini.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Processi ai minori. Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza

“Il coinvolgimento in un reato, o comunque in fatti penalmente rilevanti, di una persona minorenne è quasi sempre espressione di […]

Leggi tutto

Acri Incontro 21 giugno 2017. “E’ una questione di educazione”

  Come ogni anno Acri e Assifero organizzano un incontro per anticipare a livello nazionale i temi che verranno sviluppati […]

Leggi tutto
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK