Eventi

#ConiBambiniUcraini: proiezioni su Palazzo delle Esposizioni

Disegno dei ragazzi dell’IC di Castel di Lama 1 (Ascoli Piceno), partner del progetto “Next 5-14”, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.
Disegno dei ragazzi dell’IC di Castel di Lama 1 (Ascoli Piceno), partner del progetto “Next 5-14”, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Con i Bambini insieme a Palazzo delle Esposizioni e al network internazionale di artisti visuali AVnode e LPM lanciano un appello congiunto per dire STOP ALLA GUERRA!
Oltre 500 immagini tra opere artistiche, disegni e pensieri di bambini letteralmente “disarmanti” saranno proiettate sulla facciata del museo di via nazionale a Roma

Oltre 500 immagini di angoscia e speranza, tra disegni, pensieri, opere di bambini e opere artistiche, venerdì 8 aprile, dalle 20 alle 23, illumineranno la facciata del Palazzo delle Esposizioni a Roma, simbolo della civiltà di pace, in un appello congiunto lanciato dai bambini, dagli artisti e dal mondo della cultura per sottolineare che stiamo #ConiBambiniUcraini e ribadire lo STOP ALLA GUERRA!

Un’azione dimostrativa promossa da Con i Bambini insieme a Palazzo delle Esposizioni e al network internazionale di Audio Visual Performing Arts AVnode, in collaborazione in Italia con LPM – Live Performers Meeting, la più vasta rete di artisti visuali di tutto il mondo che si sono già mobilitati per il no alla guerra con proiezioni urbane al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della pace.

L’iniziativa di carattere sociale #ConiBambiniUcraini, è stata inizialmente promossa sui canali web di Con i Bambini – società senza scopo di lucro istituita nel 2016 per attuare i programmi del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile – per chiedere lo STOP ALLA GUERRA coinvolgendo la rete di progetti avviati in tutta Italia, ricevendo centinaia di pensieri e immagini letteralmente ‘disarmanti’, che testimoniano lo stato d’animo dei bambini e ridanno speranza ai messaggi di pace.

All’iniziativa hanno aderito anche i fotografi di @IgersRoma, la prima community Instagram di Roma online dal 2011, il suo fondatore Matteo Acitelli, imprenditore digitale e giornalista, nonché l’associazione culturale Formazione Fotografica di Roma, che collabora con il mondo del non profit.

Si ringraziano per i materiali inviati:

  • i progetti selezionati dall’impresa sociale Con i Bambini: Ali per il futuro, Cittadella dell’Infanzia, Comunità Educante Evoluta Zisa-Danisinni, Costruiamo il futuro, Dimensione L’Uda, Diritto di transito, Lavori in corso, L’Isola che c’è (Elba), Next 5-14, P.E.C. (Poli Educanti in Condivisione), Q-Rescue, Rapporti Corti, RESPIRO, Solo posti in piedi, VERSO A; Giocare per Diritto; Outsiders;
  • le cooperative sociali “Al di là dei sogni” di Sessa Aurunca (CE), Irene 95 di Marigliano (NA), Seacoop di Imola, Stripes di Rho (MI), Progetto Città di Savona, Fondazione Domus De Luna di Cagliari; Arciragazzi Roma; cooperativa Universal Smile; associazione Vivi Sano, Parco della Salute;
  • i minori stranieri non accompagnati dei Centri SAI di Mineo (CT) e Raddusa (CT);
  • le classi 5ª A e 5ª B dell’Istituto Comprensivo “Marconi Carella” di Canosa di Puglia (BAT), 3ª F e 3ª H della Scuola Primaria “Stancati” – I.C. Rende Commenda (CS), la sezione B della Scuola dell’infanzia “Rodari” di Moncalieri (TO), la scuola dell’infanzia di Montemilone (PZ), le scuole dell’infanzia “R. Micheloni” di Aulla (MS), “Gabelli” di Bologna, “Carducci – King” di Casoria (NA), “Titti School” di Palermo, “Mario Lodi” di Carate Brianza (MB), l’IC di Castel di Lama (AP), la scuola materna “Sacro Cuore” di Finale Emilia (MO), la scuola elementare di Amato (CZ), le scuole primarie “G. Nerucci” di Montale (PT), “Cirielli” dell’I.C. “Falcone-Borsellino” di Bari, dell’IC “De Giorgi” di Merine di Lizzanello (LE), gli istituti comprensivi “Minniti” di Pontremoli (MS), “Roggiano Gravina – Altomonte” di Roggiano Gravina (CS), “Rocco – Cav. Cinquegrana” di Sant’Arpino (CE), “Piersanti Mattarella” di Roma, “Thouar Gonzaga” di Milano, il Nido Scuola Florio Babylife di Palermo, la J. Road Junior Academy di Scisciano (NA), l’asilo nido Baby Bee di Palermo; il Convitto Nazionale “Principe di Napoli” di Assisi; Istituto Scolastico Comprensivo Castel di Lama 1; Istituto Comprensivo FR2 – Sezione Primavera Giovanni XXIII; Direzione Didattica Statale “Aristide Gabelli” di Palermo; Scuola dell’Infanzia di San Vito Cerea (VR), IC “F.lli Sommariva”; Istituto Omnicompresivo Europeo Buscate; Istituto scolastico “Rita Borsellino” di Palermo; Scuola Comunale dell’Infanzia “Alcide De Gasperi” di Roma;
  • tutte le bambine e bambini, ragazze e ragazzi che hanno partecipato; insegnanti, dirigenti scolastici, educatrici ed educatori, genitori che hanno collaborato.

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

L’aumento della partecipazione giovanile in Italia

La pandemia ha posto un limite oggettivo alla possibilità di incontrarsi, confrontarsi e partecipare. E con esso, anche alle attività della comunità educante e dei più giovani. Un limite che solo in parte poteva essere compensato grazie all’intervento delle nuove tecnologie. La partecipazione dei più giovani si è scontrata con i limiti posti dalla pandemia. Tuttavia,…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK