News

Emergenza coronavirus: apprendimento a distanza nelle scuole

Foto su Shutterstock.com
Foto su Shutterstock.com

Emergenza coronavirus: Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, assicura ai 355 progetti in corso – che coinvolgono 6.600 organizzazioni e oltre 480.000 minori – la possibilità di attivare sistemi di apprendimento a distanza nelle scuole che ne sono sprovviste e di programmare attività educative e ricreative durante il periodo estivo.

Roma, 12 marzo 2020 – Per far fronte all’emergenza determinata dalla diffusione del coronavirus, nel rispetto delle indicazioni previste dall’ultimo Decreto del governo, Con i Bambini invita gli enti capofila e i partenariati, coinvolti nei 355 progetti in corso sull’intero territorio nazionale, a continuare a supportare, per quanto possibile, le comunità, le scuole, le famiglie e i minori.

In particolare i promotori dei progetti valuteranno la possibilità di favorire la diffusione di sistemi di apprendimento a distanza e di assistenza a ragazzi e famiglie che vivono particolari situazioni di fragilità.

In tal senso potranno essere sostenute, previa comunicazione a Con i Bambini, le spese necessarie ad acquistare, installare e porre in uso i sistemi e le tecnologie occorrenti per l’apprendimento a distanza, nel caso in cui le scuole ne fossero sprovviste. Tali spese saranno successivamente inserite nel piano di rimodulazione e regolarmente rendicontate.

Inoltre, potranno essere programmate, compatibilmente con i tempi della fase emergenziale in corso e con le disposizioni normative in vigore pro tempore, le attività estive (di natura educativa e ricreativa) ritenute adeguate per supplire l’attuale fase di chiusura e sostenere la continuità dei processi di apprendimento dei minori: tali attività potranno essere illustrate, con una nota sintetica, agli uffici di Con i Bambini, che procederanno ad una rapida valutazione. Anche tali attività saranno successivamente inserite nei piani di rimodulazione e regolarmente rendicontate.
Saranno fornite indicazioni di maggior dettaglio nei prossimi giorni.

Con i Bambini, come già comunicato nei giorni scorsi, conferma inoltre che sarà possibile, terminata l’attuale fase emergenziale, concordare la ridefinizione delle attività e delle scadenze, che tenga conto della sospensione in corso e che venga incontro alle esigenze delle organizzazioni e anche degli operatori impegnati sul territorio.

Nei prossimi giorni, infine, saranno attivati strumenti utili a tenere viva la comunicazione tra le persone e le organizzazioni che continuano ad aiutare i bambini e i ragazzi a proseguire i propri percorsi di apprendimento e crescita. In particolare sarà implementata la piattaforma online percorsiconibambini.it, il network dei progetti selezionati da Con i Bambini nell’ambito del Fondo, nella quale far confluire e condividere gli strumenti e i servizi realizzati sul territorio.

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Barriere architettoniche: accessibile solo una scuola su tre

Negli ultimi 10 anni il numero di studenti disabili è costantemente aumentato fino a sfiorare le 284mila unità, ma sono ancora molte le barriere architettoniche e senso-percettive nelle scuole italiane. È quanto emerge dal report dell’Osservatorio povertà educativa #Conibambini, a cura di Openpolis e Con i Bambini. Di seguito un estratto del rapporto. Ogni studente…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK