Raccolta dati beneficiari

16 Dicembre 2019

Con i Bambini ritiene necessario procedere alla raccolta delle informazioni relative alle prese in carico individuali dei beneficiari del Fondo, garantendo massima trasparenza alle attività di rendicontazione nonché maggiore conoscenza e approfondimento delle iniziative. I dati, in forma aggregata e anonima, saranno utilizzati unicamente per le finalità interne di studio e ricerca.

Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, avviato nel 2016 ed attuato dall’impresa sociale Con i Bambini, si caratterizza, oltre che per la numerosità e la rilevanza dei progetti sostenuti, che ad oggi coinvolgono oltre 6.600 enti e prevedono di raggiungere circa 480 mila destinatari, anche per la particolare attenzione attribuita alla verifica dei risultati ottenuti e della loro coerenza rispetto alle ipotesi progettuali. Ogni progetto infatti incorpora una valutazione d’impatto.

Per la stessa esigenza di accountability e per l’importanza attribuita al rendere conto dei propri impegni, Con i Bambini ritiene necessario procedere alla raccolta delle informazioni relative alle prese in carico individuali.

Viene, cioè, richiesto ad ogni singolo partner di progetto, qualora impegnato direttamente nella presa in carico dei beneficiari del Fondo (bambini che accedono ai servizi per la prima infanzia, studenti recuperati dalla dispersione scolastica o accompagnati nel potenziamento delle competenze, genitori), di compilare, per ognuno di essi, un questionario.

Questo lavoro garantirà massima trasparenza alle attività di rendicontazione e darà risposta alle esigenze di conoscenza e approfondimento delle iniziative, fornendo un quadro sempre aggiornato sui destinatari diretti complessivamente coinvolti nelle attività progettuali finanziate.

In questo modo sarà inoltre possibile la raccolta dei dati utili per individuare gli interventi più efficaci e per elaborare strategie adeguate per conseguire gli obiettivi del Fondo.

Naturalmente la raccolta dei dati avviene nel pieno e completo rispetto della privacy delle persone che beneficiano del Fondo e, quindi, nel rispetto della relativa normativa. A tale riguardo la compilazione dei dati potrà essere anonima nei casi, preventivamente approvati da Con i Bambini, in cui la raccolta del consenso al trattamento metta a rischio il singolo progetto nella sua interezza.

La raccolta dei dati riguarderà esclusivamente i beneficiari coinvolti in attività regolari (non sporadiche o episodiche) e significative (in termini di monte ore e di intensità della relazione educativa), nelle quali sussiste una presa in carico del minore, ed eventualmente della sua famiglia, in condizioni di fragilità.

Infine, si precisa che la raccolta dei dati dei beneficiari non ha alcuna finalità di controllo delle persone coinvolte, considerando la peculiare natura degli interventi sostenuti dal Fondo, rivolti ai minori, e alle loro famiglie, in condizioni di vulnerabilità sociale e a rischio di esclusione. I dati saranno resi noti in forma aggregata e anonima ed utilizzati unicamente per le finalità interne di studio e ricerca.

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Riscaldare la casa: un problema per le famiglie in difficoltà

Molte famiglie non possono permettersi di riscaldare la casa in modo adeguato. L’aggiornamento settimanale dell’Osservatorio #Conibambini.

Leggi tutto

Cala la popolazione minorile: in Italia oltre 300.000 minori in meno in 8 anni

Dal 2012 al 2019 i bambini e i ragazzi diminuiscono di oltre il -3%. Un fenomeno che colpisce soprattutto il Sud, in cui le regioni più piccole, Basilicata e Molise, registrano oltre il -10% di calo. È l’argomento del report settimanale dell’Osservatorio #Conibambini

Leggi tutto
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK