Agenda

On line – 5 novembre – Incontro “La Comunità di pratiche”

Si terrà dalle ore 15 alle ore 18, in modalità on line, l’incontro “La comunità di pratiche” sviluppato all’interno del progetto Ip Ip Urrà Metodi e strategie informali per mettere l’Infanzia Prima, nel bando Un passo Avanti, di cui l’associazione Chi rom e…chi no è capofila.

Il progetto nazionale vede 10 regioni e 23 partner coinvolti: dalla Valle Seriana a Messina, passando per Firenze, Moncalieri, Roma, Lamezia Terme e Lecce: Cooperativa Sociale Il Cantiere (Albino, Valle Seriana), Coop L’Abbaino (Firenze), Coop. Soc. Mignanego (Genova), Ass. Comunità Progetto Sud (Lamezia Terme), Ass. Fermenti Lattici (Lecce), Ecosmed coop. soc. (Messina), Coop. Arti e Mestieri Sociali (Pioltello), Associazione 21 Luglio (Roma), Coop. Soc. Educazione Progetto (Torino), Fondazione Zancan, Università Federico II centro Sinapsi e tante scuole sparse lungo lo stivale.

All’incontro parteciperanno i dieci enti territoriali coinvolti nel progetto, il Vice presidente, Maria Bezze della Fondazione Zancan e il team con la conduzione di Salvatore Patera.

Di seguito lo schema concordato per l’incontro: Comunità di pratiche incontro_schema

Per entrare nella riunione in Zoom:

https://us02web.zoom.us/j/81815149908?pwd=K2VraFJaUGNJQytvVDVmbG9lc0hPZz09

Comunità di pratiche incontro_schema

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Barriere architettoniche: accessibile solo una scuola su tre

Negli ultimi 10 anni il numero di studenti disabili è costantemente aumentato fino a sfiorare le 284mila unità, ma sono ancora molte le barriere architettoniche e senso-percettive nelle scuole italiane. È quanto emerge dal report dell’Osservatorio povertà educativa #Conibambini, a cura di Openpolis e Con i Bambini. Di seguito un estratto del rapporto. Ogni studente…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK