News

Def, Istat: l’11,9% delle famiglie nel 2016 è in gravi difficoltà

Nonostante il miglioramento delle condizioni economiche delle famiglie, nel 2016 non si è osservata una riduzione dell’indicatore di grave deprivazione materiale, corrispondente alla quota di persone in famiglie che sperimentano sintomi di disagio. Secondo i dati provvisori del 2016, la quota di famiglie in gravi difficoltà economiche si attesta all’11,9%, sostanzialmente stabile rispetto al 2015. Lo ha sottolineato il direttore del Dipartimento per la produzione statistica dell’Istat, Roberto Monducci, nell’audizione sul Def davanti alle commissioni Bilancio di Senato e Camera. Tra il 2015 e il 2016 l’indice peggiora per le persone anziane e per chi vive in famiglie con persona di riferimento in cerca di occupazione. Nel 2016 si trova in stato di grave deprivazione 1,25 milioni di minori. Pari al 12,3% della popolazione con meno di 18 anni. Il contesto occupazionale – sottolinea ancora l’Istat – mostra una situazione del mercato del lavoro ancora sfavorevole per la fascia di età under 35, tasso di 14 punti inferiore rispetto a quello dell’area euro. Nel 2016 gli investimenti sono scesi del 4,5%, registrando il settimo calo annuo consecutivo. (ilVelino/AGV News)

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Le opportunità educative dipendono anche dall’accessibilità delle scuole

Quando parliamo di opportunità educative, sono molti gli aspetti che vengono considerati prioritari per garantire un’equa possibilità di accesso all’istruzione. In primo luogo, il contrasto delle disuguaglianze economico-sociali, dal momento che il rendimento scolastico e la stessa scelta del percorso di studi tendono spesso a riprodurre la condizione di partenza. L’abbattimento degli stereotipi di genere…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito