Osservatorio

Calo demografico: Emilia-Romagna in controtendenza

Tag: DemografiaMappe

L’Italia risulta sempre più colpita dal calo demografico che, nel corso degli anni, ha causato una riduzione del numero di minori sul territorio. È l’argomento del report settimanale dell’Osservatorio povertà educativa #Conibambini, a cura di Openpolis e Con i Bambini. Di seguito un estratto del rapporto.

La diminuzione del numero dei minori ha inciso in particolar modo sulle regioni del Sud, dove i più giovani sono calati del 6,36% dal 2012 al 2018. Nel Nord Italia, invece, complessivamente la popolazione minorile si è mantenuta stabile nel corso degli anni (+0,07% dal 2012 al 2018).

Tuttavia, tale stabilità non riguarda tutte le regioni settentrionali, dove invece la popolazione minorile è variata in modo molto diverso da un territorio all’altro: i minori aumentano solo in Emilia Romagna (2,69%) e Lombardia (1,60%), mentre in Valle D’Aosta si registra il calo più significativo (-3,1%).

Nonostante l’Emilia Romagna sia emersa rispetto al resto del nord Italia per la crescita della popolazione minorile, è interessante notare che non in tutta la regione si verifica un simile aumento. Osservando il dato a livello provinciale infatti, emerge che la maggior parte delle province registra variazioni ampiamente inferiori alla media regionale del +2,7%.

Parma è la provincia dell’Emilia Romagna in cui i minori sono aumentati più (+7,6% dal 2012 al 2018). Una crescita ampiamente superiore a quella degli altri territori considerati, compresa la città metropolitana di Bologna, seconda con un aumento del 5%. Le prime due, insieme alla provincia di Rimini, sono le uniche a superare la crescita media regionale pari a +2,7%.

calo-demografico-emilia-romagna

 

Su conibambini.openpolis.it è possibile approfondire l’argomento, con dati e mappe su Parma, Reggio Emilia e Piacenza.

L’Osservatorio #Conibambini, realizzato da Con i Bambini e Openpolis nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, fornisce dati e contenuti sul fenomeno in Italia nella modalità di data journalism, in formato aperto e sistematizzati, per stimolare un’informazione basata sui dati. L’obiettivo è promuovere un dibattito informato sulla condizione dei minori in Italia, a partire dalle opportunità educative, culturali e sociali offerte, ed aiutare il decisore attraverso l’elaborazione di analisi e approfondimenti originali.

Il report completo è disponibile in formato pdf

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Il ruolo centrale degli insegnanti nella comunità educante

Gli insegnanti rappresentano una delle figure più importanti nel percorso di crescita dei giovani. Insieme alla famiglia, sono tra gli adulti che trascorrono più tempo con ragazzi e ragazze e che quindi incidono maggiormente sulla loro formazione. Un ruolo cruciale, da non sottovalutare. Insegnanti appassionati e motivati possono coltivare la curiosità degli studenti, far fiorire interessi, dare concretezza a…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK