Osservatorio

“Asili nido a Roma”: primo report nazionale dell’Osservatorio #conibambini

Tag: Asili nidoDemografiaDirittiRapporto nazionale

Roma si conferma capitale delle periferie per quanto riguarda i servizi dedicati all’infanzia. È quanto emerge dai dati raccolti nel primo report nazionale dell’Osservatorio sulla povertà educativa promosso da Openpolis e Con i Bambini. Il dossier “Asili nido a Roma” è stato presentato alla Camera dei Deputati in occasione della tappa finale della manifestazione itinerante #Conibambini – Tutta un’altra storia, promossa da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Di seguito un estratto del rapporto.

A Roma vivono 66 mila bambini sotto i 3 anni, cioè il 2,3% della popolazione romana. La loro presenza aumenta man mano che ci si allontana dal centro: la ragione è certamente legata ai prezzi inaccessibili delle abitazioni. In nessuna delle 15 zone con i prezzi immobiliari più alti, la percentuale di bimbi tra 0 e 2 anni raggiunge il 2%, con la sola eccezione del quartiere Trieste (2,3%). Nel centro storico, dove il valore medio al metro quadro sfiora gli 8 mila euro, i residenti con meno di tre anni sono l’1,38%. Al contrario, nelle aree con i prezzi più bassi, spesso la quota di minori sotto i 3 anni supera il 3%.

Sono 39 le zone di Roma ad alto rischio vulnerabilità sociale e materiale: 11 presentano un’offerta di servizi per la prima infanzia superiore al 33%, ma questi quartieri confinano con altri che, oltre a essere deprivati, hanno pochi posti per asili rispetto agli abitanti. Ad esempio, nell’estrema periferia est di Torre Angela la copertura potenziale del servizio prima infanzia è al 34%, mentre non raggiunge il 20% a Giardinetti (17,4%), San Vittorino (12,8%) e Borghesiana (8,7%).

Roma si compone di tante realtà differenti, anche nell’offerta di posti in asilo nido pubblici o in convenzione. Tre municipi su 15 superano il 40% di copertura potenziale (XIII, IV e X). Ma ci sono municipi con molti meno posti, come il XV (ultimo con il 18% di copertura).

Su conibambini.openpolis.it è possibile approfondire l’argomento con ulteriori grafici.

L’Osservatorio #Conibambini, realizzato da Con i Bambini e Openpolis nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, fornisce dati e contenuti sul fenomeno in Italia nella modalità di data journalism, in formato aperto e sistematizzati, per stimolare un’informazione basata sui dati. L’obiettivo è promuovere un dibattito informato sulla condizione dei minori in Italia, a partire dalle opportunità educative, culturali e sociali offerte, ed aiutare il decisore attraverso l’elaborazione di analisi e approfondimenti originali.

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Italia penultima in Europa per percentuale di laureati

L’Italia è tra gli ultimi posti per quota di laureati tra i paesi Ue e, analizzando i dati territoriali sulle iscrizioni dei neo-diplomati, emerge come in diverse aree il passaggio diretto da scuola superiore a università riguardi meno della metà dei ragazzi. È quanto emerge dal report dell’Osservatorio povertà educativa #Conibambini, a cura di Openpolis…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK