Agenda

Online – 25 marzo – Presentazione corso di alta formazione “Abuso e maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza”

Si terrà il prossimo venerdì 25 marzo con inizio alle ore 9 l’introduzione al corso di alta formazione “Abuso e maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza” rivolto a operatori socio-sanitari e giudiziari della pubblica amministrazione, promosso dal progetto La Casa di Nilla plus selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Il progetto intende ampliare ed estendere in tutto il territorio regionale il modello operativo de La Casa di Nilla, il Centro specialistico per la cura e la protezione di bambini e adolescenti vittime di abusi e maltrattamenti, al fine di contribuire alla risoluzione di alcune delle criticità inerenti la prevenzione primaria e secondaria dell’abuso e maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza.

Tra i vari obiettivi, il progetto intende fornire proposte risolutive alla carenza di informazione e formazione specialistica agli operatori che intervengono a tutela dell’infanzia e dell’adolescenza, all’assenza di modelli operativi di rete; alla carenza di interventi specialistici di supporto ai genitori maltrattanti; all’assenza di programmi di inclusione sociale per i ragazzi in dimissione dal sistema delle tutele minorili.

La prima azione progettuale consiste dunque nella realizzazione di questo programma di formazione specialistica gratuita sui temi dell’abuso e maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza, rivolto agli operatori socio-sanitari della Pubblica Amministrazione e della giustizia.

All’inizio del primo modulo formativo che, si terrà venerdì 25 marzo, interverrà con un saluto Simona Rotondi, ufficio Attività Istituzionali Con i Bambini.

Il corso prevede una sessione in presenza che si terrà, con formula seminariale, il prossimo 27 maggio a Catanzaro presso l’Auditorium del Centro per la Giustizia Minorile della Calabria.

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Musei: visitatori in calo del 76% a causa della pandemia

L’emergenza Covid ha avuto un impatto anche sulla vita culturale delle persone. La necessità di contenere i contagi ha comportato anche una riduzione del numero di visitatori dei musei. Lo scorso febbraio, Istat ha reso noto che gli utenti di musei e istituti similari, pubblici e privati, sono stati circa 36 milioni nel 2020. Cioè il 76%…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK