Agenda

On line – 24 e 25 febbraio – Presentazione del progetto CEET

Dal - Al

Il 24 febbraio alle 17,30 verrà presentato, in diretta Facebook da Viterbo, il progetto Ceet con la partecipazione della dirigente scolastica dell’Ic Fantappiè Valeria Monacelli, degli assessori del comune di Viterbo, Elpidio Micci e Antonella Sberna, e dell’assessore alle Politiche sociali della regione
Lazio Alessandra Troncarelli.

Il 24 febbraio alle 12 Arci nazionale presenterà la Carovana pedagogica e alle 17.30 si parlerà del libro di Vanessa Niri I bambini non perdonano.

Ceet, cultura, educazione, empowerment, territorio è un progetto sostenuto da “Con i bambini” nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, con cui i circoli Arci sul territorio nazionale e le altre organizzazioni con cui i circoli hanno costruito rapporti di collaborazione, vogliono ampliare l’offerta di iniziative per la promozione della cultura e la lotta alla povertà educativa.

Le attività si sviluppano secondo due livelli, uno nazionale, con lo sviluppo di azioni e la costruzione di un metodo condiviso, e uno locale che, parallelamente, realizza le azioni sui territori.

I circoli coinvolti sono quelli che, negli ultimi dieci anni, sono stati in
grado di rispondere ai bisogni delle famiglie, delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi, e sono, per questo, diventati dei centri importanti per l’azione educativa.

La rete del progetto Ceet diffonderà le buone esperienze di contrasto alla povertà educativa e renderà visibile, in tutta Italia, una piattaforma pedagogica integrata, sviluppata con un percorso di scambio e confronto di esperienze e storie costruito dal basso.

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Le mappe della povertà educativa in Toscana

Sono 547.732 i minori residenti in Toscana nel 2020. Bambini e ragazzi per cui scuole e servizi educativi rappresentano non solo il principale punto di riferimento per acquisire competenze, ma anche un’importantissima occasione di socialità e di inclusione. Un’enorme opportunità di arricchimento personale quindi, ma anche un modo per emanciparsi dalla propria condizione di partenza, specie se…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK