Agenda

Napoli – 16 novembre – Tavola rotonda “Orfani speciali. Vittime invisibili di femminicidio e crimini domestici”

Che cosa succede ai figli delle vittime di femminicidio e crimini domestici? Qual è la loro sorte quando si spengono i riflettori della cronaca e resta da fare i conti con la vita e i problemi della quotidianità? In che modo possono chiedere e ricevere supporto, esiste una rete intorno a loro?

È a queste ed altre domande che si proverà a dare una risposta nel corso della tavola rotonda interistituzionale in programma a Napoli giovedì 16 dicembre alla Sala dei Baroni del Maschio Angioino dalle 10 alle 12.

L’evento, organizzato dalla cooperativa sociale Irene ’95 e dal consorzio Co.Re in collaborazione con il Comune di Napoli e Cnca (Coordinamento nazionale comunità di accoglienza), è realizzato nell’ambito del progetto Respiro, giunto ormai al secondo anno di operatività.

Il programma

Interverranno per i saluti:

  •  Luca Trapanese, assessore alle Politiche sociali del Comune di Napoli
  • Marco Rossi-Doria, presidente impresa sociale Con i Bambini
  • Giovanpaolo Gaudino, presidente del consorzio Co.Re

L’introduzione dei lavori sarà affidata a Fedele Salvatore, presidente della Cooperativa sociale Irene ’95 e responsabile del progetto Respiro.

Parteciperanno: 

  • Maria de Luzenberger, procuratrice della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli; 
  • Patrizia Imperato, procuratrice della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno; 
  • Antonio Jannece, comandante Legione dei Carabinieri della Campania; 
  • Nunzia Brancati, dirigente divisione Anticrimine Questura di Napoli; 
  • Giovanni Galano, Autorità Garante per l’Infanzia e l’adolescenza Regione Campania; 
  • Immacolata Troianello, presidente Ordine degli Avvocati di Napoli; 
  • Gilda Panico, presidente Ordine degli Assistenti sociali della Campania; 
  • Roberta Gaeta, consigliere regionale Campania; 
  • Elena Procino, comitato “Pari Opportunità e cura delle relazioni” Ordine degli Psicologi della Campania.

Modera la giornalista Amalia De Simone.

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Al Sud l’8% dei minori è in povertà alimentare. Poche le mense scolastiche

È nell’Italia meridionale, nell’area del paese dove l’offerta di mense scolastiche è minore, che la deprivazione alimentare incide di più tra bambini e ragazzi. Questa tendenza era già emersa prima della pandemia. Dati più recenti, provenienti dal rilascio degli indicatori sulle condizioni di vita dei minori, sembrano confermarlo anche nel post-Covid. Il fenomeno della povertà…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito