Agenda

Messina – 29 settembre – Presentazione di “Tracciare Sentieri, Costruire Comunità”

Venerdì 29 settembre alle ore 10:30 a Messina presso la Chiesa di Santa Maria Annunziata a Catania si terrà la conferenza stampa di presentazione di “Tracciare Sentieri, Costruire Comunità“, una ricerca-azione, realizzata da ON – Trasformazioni Generative in partnership con la Fondazione Horcynus Orca, prevista dal progetto quadriennale Di bellezza si vive, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Il progetto intende creare, con un percorso di ricerca-azione un metodo educativo originale che dimostri come la bellezza, nel campo dell’arte visiva, della musica, del teatro, della danza, del paesaggio, della cura dei luoghi, rappresenti l’unica esperienza capace di estendere il potenziale degli individui da un punto di vista emozionale, cognitivo e comportamentale, contrastando la povertà educativa, migliorando le condizioni di vita e, in ultima analisi, riducendo i costi sociali.

Oltre ad ON – Trasformazioni Generative e la Fondazione Horcynus Orca la ricerca -azione si è avvalsa della partnership della Parrocchia S. Giuseppe di Bisconte e Santa Maria Annunziata di Cataratti, di Camminare i Peloritani, della UISP Messina, di BePart, dell’Istituto Superiore Verona-Trento, del Liceo Emilio Ainis e dell’Istituto Comprensorio La Pira- Gentiluomo tutte scuole di Messina.

L’azione ha coinvolto 76 ragazzi e ragazze rispettivamente della Parrocchia San Giuseppe di Bisconte Catarratti, della comunità del territorio, di 3 classi dell’Istituto Verona Trento, di una classe del Liceo Emilio Ainis e delle classi elementari dell’Istituto Comprensivo La Pira-Gentiluomo, a questo gruppo si sono aggiunti, in estate, 35 bambini e bambine della Comunità di Sant’Egidio.

L’attività è iniziata nel 2021 con un’azione influencer di Comunità messa in atto da 5 ragazze adolescenti che intendevano valorizzare il proprio territorio, tale azione è terminata con la realizzazione di un Murales “Minoranze attive”.

Successivamente, nel 2023 l’iniziativa si è inserita nell’ambito del progetto di Di Bellezza Si Vive ed è proseguita con l’Oratorio Aumentato, realizzato da On – Trasformazioni Generative con la Fondazione Horcynus Orca insieme ai 76 ragazzi e ragazze, avviando la riscoperta e la valorizzazione del percorso che conduce dalla Chiesa di Cataratti al santuario della Madonnuzza, nel bosco di Camaro.

60 ragazzi dell’Istituto Verona Trento e del Liceo Emilio Ainis, 13 bambini dell’Istituto La Pira – Gentiluomo, le 5 ragazze peer leader, la comunità e la Parrocchia di Bisconte e Cataratti, l’Associazione Katalòs, la 3° Circoscrizione, i partner tecnici UISP Messina e Camminare i Peloritani hanno collaborato affinché il sentiero fosse liberato dalla presenza di rifiuti e messo in sicurezza per di nuovo agibile, a questo è stato fondamentale il lavoro degli uomini Messina Servizi Bene Comune.

 Inoltre, grazie al contributo dei partner Camminare i Peloritani, UISP Messina e Bepart è stato possibile realizzare un percorso a tappe in realtà aumentata; mentre la ripulitura dai rifiuti e la messa in sicurezza del sentiero, abbandonato ormai da anni.

I veri agenti del cambiamento della comunità educante sono stati i ragazzi e le ragazze, che hanno potuto realizzare in definitiva il loro obiettivo principale: raccogliere le storie, i ricordi e le lezioni apprese negli incontri con la Forestale, materiale che è stato utile per realizzare i contenuti narrati in realtà aumentata, alla quale si potrà accedere tramite un’apposita App gratuita di BePart.

Il sentiero è stato inaugurato e restituito alla comunità alla fine dello scorso giugno ed inserito tra le offerte degli itinerari turistico-culturali e paesaggistici dal Comune di Messina.

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Edilizia scolastica: solo una scuola su 10 è stata costruita dopo il 1997

L’edilizia scolastica rappresenta una vera e propria cartina al tornasole del sistema educativo, perché la qualità del patrimonio scolastico è direttamente connessa con quella dell’esperienza educativa. Una scuola moderna, con aule, attrezzature e laboratori adeguati, potrà garantire anche un’offerta didattica più rispondente alle esigenze di alunni e insegnanti. Inoltre, l’investimento su scuole nuove, sicure e…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito