Agenda

Biella – 1 giugno – Appuntamento “Oremo, leggi, esplora”

“Oremo leggi, esplora”, educazione e sport, competenze, criticità, innovazioni e sperimentazioni, tra scuola ed extrascuola. È lo slogan del progetto promosso da Cascina Oremo e riguardante una serie di incontri tematici in collaborazione con la Biblioteca “Luigi Squillario” di Città Studi.

Si tratta di appuntamenti collegati alle metodologie a cui si ispirano le attività di Cascina Oremo, apprendimento, sport, età evolutiva, orientamento e inclusione.

Il primo incontro è in programma sabato 1 giugno e sarà intitolato “Educazione e sport: competenze, criticità, innovazioni e sperimentazioni, tra scuola ed extra scuola”.

Il moderatore dell’incontro sarà Paolo Lucattini, ricercatore in Didattica e Pedagogia speciale all’Università degli Studi del Molise e Componente del Comitato tecnico scientifico di Cascina Oremo.

Le relatrici dell’incontro saranno Angela Magnanini, docente in “Didattica e Pedagogia speciale” all’Università di Roma Foro Italico, Delegato alla disabilità, DSA e inclusione, direttore del corso di specializzazione per il sostegno e coordinatore del Cidif. Alessia Rosa, prima Ricercatrice in Indire, Istituto nazionale di documentazione innovazione ricerca educativa.

Interverranno per Sportivamente Scs Onlus, organizzatrice dell’evento, il presidente Charlie Cremonte e l’educatrice professionale Erica Fre, che parleranno di “Esperienze di progetti inclusivi con e nelle scuole”.

Il seminario si svolgerà dalle 15 alle 17. Per iscriversi è possibile prenotarsi, entro il giorno 31 maggio, sul sito www.biellawelfare.it, dove si potranno trovare le schede per iscriversi nella pagina “Servizi“.

Iscrizione possibile anche direttamente a Cascina Oremo.

Osservatorio #conibambini

Report con dati comunali e mappe sul fenomeno della povertà educativa in Italia.

Minori stranieri non accompagnati: uno su 5 è accolto in famiglia

Nel contesto di instabilità geopolitica che stiamo attraversando, è purtroppo destinato a salire il numero di persone che fuggono dal proprio paese, tra cui i minori. Nel marzo scorso, nel suo contributo ai lavori della commissione di controllo sull’attuazione dell’accordo di Schengen, Unhcr ha sottolineato come bambini e adolescenti rappresentino circa il 30% della popolazione…

Vai all'osservatorio

Percorsi con i bambini

I blog dei progetti

Visita il sito