Immagine Valutazione di impatto- Bando Nuove Generazioni

Valutazione di impatto- Bando Nuove Generazioni

2 ottobre 2017

L’Impresa sociale CON I BAMBINI invita enti e istituti di ricerca a proporsi per accompagnare, nella valutazione di impatto, i progetti che intenderanno partecipare al Bando “Nuove Generazioni 2017”. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire, a mezzo e-mail, entro le ore 17:00 del 3 novembre 2017.

Il Comitato di Indirizzo Strategico del Fondo per il Contrasto della Povertà Educativa Minorile, data la natura sperimentale dell’iniziativa e in considerazione dei contesti diversificati e multiformi del territorio nazionale in cui si propone di operare, ha definito come prioritaria l’elaborazione di una strategia di valutazione d’impatto dei progetti che saranno proposti attraverso il Bando “Nuove Generazioni 2017”, rispetto alle caratteristiche delle singole realtà coinvolte e in considerazione della natura specifica delle diverse progettualità.

In particolare il Bando prevede che le partnership siano composte da almeno 3 soggetti, di cui uno incaricato della valutazione di impatto. In particolare, al punto 2.4 lettera g del Bando, è previsto che ciascun progetto preveda una strategia di valutazione, indicando nel partenariato un soggetto con comprovata esperienza nel settore che si faccia carico di definire e realizzare un piano di valutazione degli impatti generati a due anni dalla conclusione del progetto. Nello specifico, al punto 1.4 del Bando, è richiesto che tale ente:

  • sia chiaramente identificato sin dalla fase di presentazione del progetto;
  • non coincida con il soggetto responsabile;
  • dimostri di possedere una comprovata esperienza specifica sulla valutazione di impatto nell’ambito delle politiche sociali.

A tal proposito l’Impresa sociale ha previsto di definire un elenco di enti idonei alla realizzazione della valutazione di impatto al quale, laddove necessario, i soggetti che intendono partecipare al Bando potranno far riferimento.

Si invitano pertanto i gruppi di ricerca, appartenenti a dipartimenti universitari, enti ed istituti di ricerca specializzati nelle discipline sociali, economiche e statistiche, a dare la propria disponibilità per supportare i soggetti attuatori a definire e realizzare la valutazione d’impatto.

Le manifestazioni di interesse devono essere inviate entro le ore 17:00 del 3 novembre 2017, all’indirizzo iniziative@conibambini.org, allegando il cv (massimo 3 pagine ciascuno) di massimo 5 componenti del gruppo di ricerca e una descrizione delle precedenti esperienze dell’ente nel campo della valutazione d’impatto delle politiche sociali (massimo 5 pagine). Inoltre, gli enti di ricerca privati, dovranno inviare il proprio statuto e gli ultimi due bilanci approvati.

Si precisa che ciascun ente valutatore potrà aderire fino ad un massimo di 5 progetti.

Si ricorda infine che, come previsto dal Bando, sarà possibile destinare all’azione specifica di valutazione d’impatto risorse fino ad un massimo del 4% del contributo richiesto, per i progetti in graduatoria A, e fino a un massimo del 2,5% del contributo richiesto nel caso di progetti in graduatoria B.

Per gli enti già inseriti nell’elenco predisposto per i Bandi “Prima Infanzia” e “Adolescenza”, sarà sufficiente compilare e inviare, entro la stessa data, la  Dichiarazione di volontà ad essere nuovamente inseriti nell’elenco degli enti valutatori predisposto per il Bando “Nuove Generazioni 2017”.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la sezione FAQ e contattare l’ufficio Attività Istituzionali al numero 06/40410100 (interno 1).

Di seguito è disponibile un documento contenente indicazioni su alcune delle possibili metodologie di valutazione dell’impatto dei progetti:

Vademecum valutazione di impatto programmi per il contrasto alla povertà educativa
Orientamenti alla valutazione di impatto CON I BAMBINI

 

 

 

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Zoe, la casa delle famiglie di Moncalieri

Sono arrivata a Casa Zoe con l’idea di trovare un posto dove non essere sola, stare a casa con un bimbo  piccolo mi stancava e [...]

Leggi tutto

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK