Immagine #ConiBambini-Tutta un’altra storia

#ConiBambini-Tutta un’altra storia

9 febbraio 2018

#ConiBambini – Tutta un’altra storia fa tappa a Brindisi il primo marzo per parlare di povertà educativa minorile, comunità educante e periferie. L’appuntamento è per le ore 10:30 presso l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Ettore Majorana” (via Montebello, 11).

L’incontro, che ha come tema “Innovare con la scuola” , si aprirà alle 9:00 con il saluto agli studenti di Salvatore Giuliano preside dell’istituto. In quell’occasione sarà consegnato il tema per l’hackathon, lavori di gruppo con i ragazzi su: povertà educativa minorile, comunità educante, periferie.

Alle 10:30 la giornata sarà aperta a tutti gli ospiti: associazioni, docenti, studenti, con i saluti del prefetto di Brindisi Valerio Valenti, l’intervento di Giuliano e del presidente dell’impresa sociale Con i Bambini Carlo Borgomeo, seguirà la presentazione del lavoro svolto dagli studenti e si concluderà alle 12:30 con gli interventi da parte degli ospiti in sala e la premiazione degli studenti che hanno realizzato le attività.

Innovare la società con la scuola. Per farlo, però, è necessario innovare la scuola stessa, contrastare la dispersione scolastica e i fenomeni legati alla povertà educativa minorile. Per fortuna, esistono iniziative concrete e buone pratiche che possono essere di esempio. Una di queste è proprio al Sud: l’Istituto Ettore Majorana di Brindisi, una eccellenza nazionale che forse non tutti conoscono abbastanza. Istituto Tecnico settore Tecnologico, Liceo delle Scienze Applicate e Liceo Quadriennale. In questa scuola dove non te lo aspetti, si sperimentano modelli didattici innovativi e i ragazzi imparano attraverso la tecnologia.

Non più lezioni frontali, si utilizzano quasi sempre i tablet per studiare, ma si insegna anche ad amare i libri. Una conoscenza che trova subito applicazione: un esempio è Book in progress, la rete di libri multimediali costruiti da studenti e insegnanti. Manuali, ebook e video lezioni realizzati dai ragazzi e diffusi gratuitamente sul web, ottenendo un grande successo per la chiarezza, la semplicità d’esposizione, la presenza di video e l’utilizzazione di software gratuito. Per questo, sono molti gli studenti che ogni anno dal Nord si trasferiscono a Brindisi per frequentare questo Istituto pubblico.

L’obiettivo generale della campagna è promuovere i temi legati al Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile incontrando le comunità educanti dei territori (scuola, famiglia, terzo settore, fondazioni, università, ecc) per ascoltarle e condividere con loro idee e buone pratiche di alleanze educative peri contrastare il fenomeno della povertà.

Per partecipare basta iscriversi al link: https://tuttaunaltrastoria-brindisi.eventbrite.it

 

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Zoe, la casa delle famiglie di Moncalieri

Sono arrivata a Casa Zoe con l’idea di trovare un posto dove non essere sola, stare a casa con un […]

Leggi tutto
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK