Immagine Acri: 94ª Giornata mondiale del risparmio. Tria: “Il Fondo sarà sostenuto fino al 2021”

Acri: 94ª Giornata mondiale del risparmio. Tria: “Il Fondo sarà sostenuto fino al 2021”

31 ottobre 2018

Si è celebrata oggi a Roma, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, la 94ª edizione della Giornata Mondiale del Risparmio, istituita nell’ottobre del 1924 in occasione del 1° Congresso Internazionale del Risparmio, svoltosi a Milano, e da allora organizzata annualmente da Acri, l’associazione delle Fondazioni di origine bancaria e delle Casse di Risparmio Spa. Insieme al Presidente di Acri, Giuseppe Guzzetti, sono intervenuti: il Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria, il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, il Presidente dell’Abi Antonio Patuelli. Erano presenti alcune fra le più alte cariche dello Stato, esponenti del mondo politico e istituzionale, dell’economia e della finanza, la stampa e diversi rappresentanti dei consumatori e dei sindacati, per una partecipazione complessiva di oltre settecento persone.

Quest’anno il tema della Giornata è “Etica del risparmio e sviluppo”. Da sempre l’obiettivo di questo evento è esaltare e promuovere le valenze etiche del risparmio quale strumento di crescita individuale e collettiva, ma l’edizione 2018 mette un accento specifico proprio su questo aspetto. Risparmio e sviluppo sono per loro natura concetti che si proiettano nel futuro; l’impoverimento etico dell’impiego del risparmio condiziona negativamente una corretta relazione tra finanza ed economia reale. Oggi l’una sta crescendo molto più dell’altra, in particolare stanno crescendo varie forme di “banca-ombra”, il cui proliferare richiede misure adeguate e tempestive da parte dei Governi e delle Autorità monetarie. Negli ultimi 20-25 anni l’insieme delle attività finanziarie è lievitato a un ritmo 4-5 volte quello del Pil globale, e oggi l’ammontare del primo aggregato (le attività finanziarie) è 10-12 volte la dimensione del secondo (l’economia reale). Contrastare questa tendenza, per far emergere (o meglio, riemergere) una finanza finalizzata principalmente al sostegno dell’economia reale è una sfida cruciale. Vincerla riguarda tutti: le istituzioni, con le regole e la vigilanza sugli intermediari finanziari; i cittadini, che possono operare scelte più o meno etiche in termini di investimenti e di consumi.

In occasione della Giornata,  il ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria, ha annunciato che il Governo continuerà a sostenere il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e destinerà  al Fondo 100 milioni l”anno fino al 2021.  “Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile mi sta particolarmente a cuore – ha detto il ministro – bisogna ripartire dai più giovani”.

Di seguito il comunicato completo con alcuni stralci dell’intervento di Giuseppe Guzzetti 

Comunicato stampa Gmr 31 ottobre 2018

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Enti cristiani: proposte per una nuova agenda sulle migrazioni in Italia

Gli enti cristiani impegnati a vario titolo nell’ambito delle migrazioni sentono la necessità di aprire uno spazio di confronto.

Leggi tutto

#ConiBambini – Tutta un’altra storia

Sesta tappa della manifestazione nazionale #ConiBambini – Tutta un’altra storia. L’appuntamento è per mercoledì 11 aprile alle ore 10 presso […]

Leggi tutto
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK